HomeLibriDISSONANZE PER UN DELITTO – Ennio Morricone nel cinema thriller italiano

DISSONANZE PER UN DELITTO – Ennio Morricone nel cinema thriller italiano

26,00

Autore: Marco Ferretti

Collana: Cinema

Pagine: 448, Brossura

ISBN: 979-12-81185-06-7

COD: 979-12-81185-06-7 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Il fenomeno giallo-thriller è stato il lato oscuro, seppur affascinante, del cinema italiano, penalizzato dalla critica malgrado innovazioni stilistiche e narrative. E la musica è una di queste. Dopo aver rivoluzionato il sound dei western a metà anni Sessanta, Ennio Morricone ha composto più di trenta partiture di notevole pregio, esempi di ricerca timbrica e di avanguardia in note, per gialli “classici”, thriller di “nuova generazione”, drammi violenti così come lungometraggi di stupro e di vendetta. Il rilevante contributo di Ennio Morricone per il filone è ricostruito e analizzato film dopo film mediante apposite schede e digressioni che mettono ripetutamente in evidenza la simbiosi tra crude immagini e musiche dissonanti. Un omaggio al più grande compositore italiano del Novecento.

 

«Il primo passo di Ennio Morricone nel cinema giallo thriller avviene con il film gotico Amanti d’oltretomba (1965), diretto da Mario Caiano. Evocativa e potente, la musica sottolinea i caratteri ambigui e perversi dei personaggi, i loro stati d’animo inquieti, morbosi e malsani…Un’altra tappa importante del breve ma intenso percorso del Maestro all’interno del filone giallo-thriller è il lungometraggio diretto da Elio Petri Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto (1970)… La musica di Morricone scandisce suggestivamente sia l’intera narrazione che l’evolversi del protagonista votato all’autodistruzione, ma protetto dal potere costituito… Con L’uccello dalle piume di cristallo (1970) di Dario Argento inizia per Morricone un nuovo periodo che lo conduce a realizzare le musiche dei successivi due thriller di Argento e di altri gialli diretti da registi quali Lucio Fulci,
Aldo Lado, Massimo Dallamano, Paolo Cavara, Luigi Bazzoni, Tonino Valerii, Enzo G. Castellari…
Il contributo artistico di Morricone risulta, dunque, fondamentale per comprendere nella sua interezza il genere giallo thriller italiano realizzato nel corso degli anni Settanta. La sua musica non è quella tradizionale che accompagna la suspense, perché compenetra la struttura stessa dei differenti lungometraggi e trasmette sensazioni di profonda inquietudine in ciascuna sequenza di questi». (Dalla prefazione Antonio Tentori )

 

Ti potrebbe interessare…